Azioni svolte dal Comune di Palermo per l’attuazione del CAD e del Piano Triennale per l’Informatica nella PA

Documenti cardine per l’attuazione dell’agenda digitale nella Pubblica Amministrazione italiana

Codice dell'Amministrazione Digitale

Piano Triennale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione 2020-2022

In questo spazio vengono illustrate dettagliatamente (e aggiornate costantemente) tutte le azioni e i progetti che l’Amministrazione comunale di Palermo ha avviato dal 2014 in poi per l’attuazione dell’Agenda Digitale in conformità con il Codice dell'Amministrazione Digitale e con il Piano Piano Triennale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione 2020-2022.


2014

Approvazione schema di Convenzione per la gestione del servizio di conduzione tecnica e sviluppo del SITEC - SISPI S.P.A. (Deliberazione GM 105 del 24.06.2014).


2015

Piano di Informatizzazione Comunale - Approvazione del Piano di Informatizzazione, art. 24, comma 3 bis, DL 90/2014 - Atto di indirizzo (Deliberazione GM 64 del 14.04.2015).


Adesione al sistema dei pagamenti elettronici online, PagoPA - Adesione al sistema dei pagamenti elettronici, a favore delle Pubbliche Amministrazioni e dei gestori di Pubblici Servizi, ai sensi del Codice dell’Amministrazione Digitale (D. LGS. N° 82 DEL 07.03.2005), e approvazione schema di Protocollo con l’AgID (Deliberazione di GM 215 del 15.12.2015).

Vengono attivati i primi servizi di pagamento elettronico al comune di Palermo.


2016

Collegamento all’Anello Telematico (banda ultra larga comunale) di uffici comunali


Gestione documentale in formato digitale - Adozione negli uffici comunali dell’applicativo denominato «libro firma», quale azione iniziale per la gestione del documento informatico e comunicazione in forma digitale dall’Amministrazione comunale verso l’esterno (Deliberazione di GM 148 del 25.08.2016).


Adesione al Sistema Pubblico Connettività, SPC - Disciplinare d’Intesa per la realizzazione di infrastrutture per le telecomunicazioni in fibra ottica FTTH sul territorio comunale di Palermo (Deliberazione di GM 225 del 10.11.2016).


2017

Collegamento all’Anello Telematico (banda ultra larga comunale) di uffici comunali.


Adesione al Sistema Pubblico Connettività, SPC - Affidamento in house providing a SISPI SPA del Sistema integrato di Connettività Urbana (Determinazione Dirigenziale dell'Area Innovazione Tecnologica n. 112 del 15.05.2017).


Adesione al Sistema Pubblico Connettività, SPC - Integrazione Determinazione Dirigenziale n° 112 DEL 15.05.17 Affidamento in house providing a SISPI SPA del Sistema integrato di Connettività Urbana (Determinazione Dirigenziale dell'Area Innovazione Tecnologica n. 146 del 28.06.2017).


Open data - Approvazione delle Linee Guida comunali open data, versione 2017 partecipate (Deliberazione di GM 97 del 04.05.2017) e realizzazione nuovo portale open data opendata.comune.palermo.it aderente al profilo dei metadati DCAT_AP_IT delle linee guida nazionali per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico per l’esposizione dei metadati comunali nel portale nazionale (http://dati.gov.it) ed europeo (https://europeandataportal.eu) dei dati aperti.


Servizi di Agenda Digitale del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane (PON METRO) - Affidamento alla Società in house (per i servizi informatici), SISPI SPA, per la realizzazione dei servizi di Agenda Digitale, Asse 1 del PON METRO Palermo 2014-2020, (Determinazione Dirigenziale dell’Area Innovazione Tecnologica n. 13 del 26/10/2017). Vedi anche il sito tematico comunale sul PON METRO Palermo 2014-2020.


Riuso applicativo - Protocollo di Intesa tra Comune di Palermo e Consorzio dei Comuni Trentini, Società Cooperativa, per il riuso gratuito dei microservizi della piattaforma «COMUNWEB» (Deliberazione di GM 172 del 21.09.2017). Il Comune di Palermo riusa il micro servizio denominato «Open Agenda» per la gestione e pubblicazione online degli eventi culturali.


Adesione al sistema dell’identità digitale SPID e attivazione - il 10 luglio 2017 il Comune di Palermo, attraverso l’Ufficio Innovazione, sigla l’Accordo con l’AgID per l’adesione al sistema nazionale SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale, (https://www.comune.palermo.it/noticext.php?id=15275).


Responsabile della Transizione al Digitale - individuate nel Regolamento comunale degli Uffici e Servizi le figure di Responsabile della Transizione al Digitale previste dal CAD (art.17), e di Responsabile della Conservazione documentale nel Capo Area Innovazione Tecnologica e Gestione Documentale nel Vice Segretario Generale (Deliberazione di GM 185 del 10.10.2017).


Al 31 dicembre 2017 sono state rispettate dal comune di Palermo le 5 scadenze del CAD per fine 2017:

  • Nomina Responsabile Transizione al Digitale. Confermata con Deliberazione di G.M. 185 del 10.10.2017.
  • Sicurezza Informatica. E” stata inviata PEC all’AGID pochi giorni prima di Natale con allegato firmato digitalmente il “Modello Implementazione” delle misure minime sicurezza ICT.
  • Pagamenti informatici PagoPA. A dicembre 2015 è stata approvata la delibera di adesione del comune di Palermo al sistema dei pagamenti PagoPA e nel 2017 sono stati già attivati due pagamenti https://www.comune.palermo.it/pago-pa.php. Altri pagamenti sono già in preparazione, da attivare nella prima metà 2018.
  • SPID Sistema Pubblico di Identità Digitale. Già attiva l’autenticazione con SPID per gli operatori del portale tematico dell’imposta di soggiorno.
  • Esposizione dei metadati delle banche dati in formato aperto conformi al profilo (DCAT_AP_IT). I dataset open data comunali sono esposti con metadatazione ai sensi del profilo DCAT_AP_IT previsto dal Piano Triennale ICT della PA e procedure di harvesting già effettuate con la collaborazione dell’AGID.

2018

Collegamento all'Anello Telematico (banda ultra larga comunale) di uffici comunali.


Il 20 febbraio 2018 viene attivato SPID sul portale istituzionale per l’accesso dei cittadini ai servizi digitali del comune di Palermo. Rassegna stampa.


Infoday ai Dirigenti su CAD e servizi digitali, 4-5-6 aprile. Infoday sul Codice dell’Amministrazione Digitale e sui servizi digitali del comune di Palermo, indirizzata ai Dirigenti comunali. Materiali informativi.


Rinnovo dell’affidamento alla Società SISPI SPA della Convenzione per la conduzione tecnica e sviluppo SITEC, Sistema informatico e telematico del Comune di Palermo, (Delibera di Consiglio Comunale n. 42 del 20.04.2018).

IL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERA

per i motivi esposti in narrativa e che si intendono di seguito riportati:

AFFIDARE in house alla SISPI S.p.A. il servizio di Sviluppo e Conduzione Tecnica del SITEC (Sistema lnformatico e Telematico del Comune di Palermo) con le modalità riportate in Convenzione secondo lo schema (allegato 9) che si intende approvato con il presente atto per la durata di cinque anni decorrenti dall’esecutività dello stesso;

DARE ATTO, che a fronte dei servizi resi per il servizio di conduzione tecnica del SISTEC, alla Società sarà corrisposto un corrispettivo annuo di € 11.291.100,00 (IVA compresa), che andrà a gravare sul cap. 3970/10 denominato «SISPI Conduzione Tecnica del SITEC - Informatizzazione Telematica del Comune di Palermo»;

DARE, altresì, ATTO che a fronte di un immutato corrispettivo la SISPI S.p.A. implementerà i propri servizi, estendendo gli stessi anche al sistema delle Società Partecipate del Comune di Palermo e all’intera città Metropolitana secondo le modalità previste dalla vigente normativa.


IBM Foundation consegna al comune di Palermo il report finale di Palermo Smarter Cities Challenge edizione 2017.


Approvazione del protocollo di Intesa tra Comune di Palermo e Comune di Genova per iniziative di collaborazione nello Sviluppo dell’Agenda Digitale (Deliberazione di GC n. 82 del 19.06.2018).


Nel luglio 2018 viene avviata la partecipazione del comune all’area sperimentale della piattaforma Cittadinanza Digitale (progetto IO) per l’accesso telematico unico ai servizi della Pubblica Amministrazione, ai sensi dell’art. 64-bis del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 (Codice dell'Amministrazione Digitale). L’app IO è curata dal Team Trasformazione Digitale che opera alle dirette dipendenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri.


Nell’ottobre 2018 è in fase di avvio, il subentro dell’anagrafe comunale all”Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR). Il subentro è necessario per il successivo passo del rilascio della Carta d’Identità Elettronica da parte del comune di Palermo (comunicato stampa del 16 ottobre 2018).


Nel novembre 2018 si avvia della formazione per l’utilizzo dell”applicativo informatico per la gestione digitale delle Determinazioni Dirigenziali, con il supporto formativo della società SISPI. Gestione documentale.


Il 3,4,5 Dicembre 2018 lo staff del Responsabile Transizione al digitale effettua una seconda sessione di sensibilizzazione ai Dirigenti sul Piano Triennale per l’Informatica 2017-19, sul CAD, e per illustrare la road map comunale al 2020 sui servizi digitali locali da attivare anche in relazione alle piattaforme ICT del PON METRO Palermo, Asse 1 (Agenda Digitale). Sessione formativa ai Dirigenti per l’utilizzo dell’applicativo informatico per la gestione delle Determinazioni Dirigenziali.



2019

Avvio dell’utilizzo del Risk Tool Assesment, dell’Agenzia per l’Italia Digitale. Utilizzo del web service Risk Tool Assesment per valutare i livelli di rischi a cui sono esposti i servizi digitali del comune di Palermo e per attivare eventuali azioni volte a mitigare o annullare i rischi individuati. Con la collaborazione della Società SISPI SpA. L’azione fa parte del Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione 2019-2021, capitolo Sicurezza.


Indagine nazionale sulla maturità dei servizi digitali. Il comune di Palermo è stato analizzato in una indagine nazionale di FPA sulla maturità dei servizi digitali. L’indagine ha dato vita ad una classifica che raggruppa le città capoluogo in 3 aree e Palermo si è classificata tra le migliori. Nel report sono descritte le variabili analizzate per ciascuna delle tre dimensioni considerate e la metodologia utilizzata per attribuire punteggi e livelli di maturità. Palermo si colloca tra le città con maturità alta, e in particolare tra quelle «omogenee» (almeno una dimensione a livello alto e nessuna a livello basso). Nel dettaglio:

  • fascia alta nella dimensione Digital Openness (addirittura tra le prime 5 città in assoluto)
  • fascia media per quanto riguarda servizi online (dimensione Digital Public Services)
  • fascia media per integrazione con le piattaforme abilitanti (dimensione Digital PA), ma molto vicina alla soglia di maturità più elevata.

Monitoraggio dell’attuazione del Piano triennale per l'informatica al comune di Palermo. Su input della Corte dei Conti, le PA sono state invitate a compilare un questionario online per comprendere il livello di attuazione del Piano triennale per l’informatica. A questo link sono riportati i dati della compilazione per l’anno 2019 riferiti alle azioni svolte fino al 2018 dal comune di Palermo.

Schema del questionario della Corte dei Conti

A- Gestione del Cambiamento: contiene la richiesta di informazioni relative all’organizzazione interna dell’ICT dell’Ente;

B- Infrastrutture fisiche - Connettività: contiene la richiesta di informazioni relative alle utenze attive e alla tipologia di connessione alla rete Internet;

C- Infrastrutture fisiche - «Cloud e Data Center» - Mappatura dei servizi e degli applicativi: contiene la richiesta di informazioni relative al patrimonio applicativo dell’Ente;

D- Infrastrutture fisiche - «Cloud e Data Center» - Percezione del Cloud: contiene la richiesta di informazioni relative alla valutazione dei servizi di Cloud Computing;

E- Infrastrutture fisiche - «Cloud e Data Center» - Programma di abilitazione al Cloud: contiene la richiesta di informazioni e valutazioni relative all’eventuale utilizzo dei servizi Cloud;

F- Infrastrutture fisiche - «Cloud e Data Center» - Mappatura competenze del Team ICT: contiene la richiesta di informazioni relative al livello di competenza del Team ICT;

G- Infrastrutture immateriali - Piattaforme abilitanti: contiene informazioni relative all’accesso ai servizi tramite SPID, al rilascio di documenti di identità, al subentro in ANPR, all’utilizzo di servizi per le PA;

H- Infrastrutture immateriali - Open data, basi dati di interesse nazionale: contiene informazioni relative all’utilizzo di basi di dati di interesse nazionale e al rilascio di open data;

I- Infrastrutture immateriali - Riuso del Software: contiene informazioni relative all’utilizzo e allo sviluppo di programmi informatici;

J- Offerta di servizi online: contiene informazioni relative ai servizi online resi disponibili dall’Ente;

K- Mobile Government: contiene informazioni relative ai punti di accesso wifi, alle applicazioni per smartphone e tablet, ai servizi di monitoraggio;

L- Formazione dei dipendenti: contiene informazioni relative alla formazione acquisita dai dipendenti in merito all’ICT, ai processi di eGovernment e allo svolgimento delle funzioni ad essi collegate;

M- Servizi di assistenza: contiene informazioni relative all’organizzazione e all’erogazione di servizi di assistenza, hardware e software, forniti dall’Ente.


Il 14 settembre 2019 il comune di Palermo è subentarato all”ANPR, Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente https://teamdigitale.governo.it/it/projects/anpr.htm. Con ANPR le amministrazioni potranno dialogare in maniera efficiente tra di loro avendo una fonte unica e certa per i dati dei cittadini. Anche oggi però ANPR consente ai cittadini di ottenere vantaggi immediati quali la richiesta di certificati anagrafici in tutti i comuni, cambio di residenza più semplice ed immediato ed a breve la possibilità di ottenere certificati da un portale unico. Il passo immediatamente successivo è l’emissione, a partire dallo stesso settembre 2019, della Carta d'Identità Elettronica.

Accesso ai dati di ANPR

Chiarimenti - del Ministero dell’Interno - sulla possibilità di accesso ai dati registrati in Anpr da parte del personale dei Comuni (vai al link). I Comuni che hanno necessità di accedere a dati dell’ANPR per servizi diversi dall’Anagrafe e, in genere, le Pubbliche amministrazioni e gli enti erogatori di pubblici servizi devono sottoscrivere uno specifico Accordo con il Ministero dell’interno, titolare del trattamento dei dati registrati nella base dati (art.3, comma 2 DPCM n. 194/2014).


Il 4 ottobre 2019 il comune di Palermo diventa operativo nella sperimentazione dell”app nazionale IO, permettendo ai cittadini dotati di identità digitale SPID di avviare l’uso dell’applicazione per dispositivi mobili. IO rappresenta a livello nazionale il punto di accesso unico ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione, ai sensi dell’art. 64-bis del decreto legislativo 7.03.2005, n. 82 (Codice dell'Amministrazione Digitale). Al link è possibile consultare l’elenco dei servizi comunali di Palermo agganciati all’app nazionale IO. A questo link è possibile candidarsi per essere beta tester dell'app a Palermo. Qui un racconto dell'adesione e dell’utilità dell’applicazione. Il 15 ottobre 2019 con un comunicato stampa il comune ha rinnovato l’invito all’adesione all’app IO.

Il processo di digitalizzazione del comune di Palermo è sotto la lente di ingrandimento della stampa di settore nazionale (articolo del 16 ottobre di FPA a cura di Marina Bassi).


Il 30 ottobre 2019 l’Amministrazione espone ai cittadini, in un evento pubblico comunicativo, i servizi digitali attivati ad oggi e l’adesione alle principali piattaforme digitali nazionali (PagoPA, SPID, ANPR, App IO) abilitanti all’erogazione dei servizi locali. L’evento si tiene ai Cantieri Culturali della Zisa, e rientra tra le attività del Responsabile della Transizione al Digitale del comune di Palermo. A questo link un post di FPA srl che è partner del convegno. Gli altri partner del progetto sono il Team Trasformazione Digitale (organismo che opera all’interno della Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’attuazione del Piano Triennale per l'Informatica e del Codice dell'Amministrazione Digitale) e Open Fiber che ha realizzato la Banda Ultra Larga nel territorio comunale di Palermo.

L’agenda dei lavori è la seguente

Ore 9.30 | Accredito Ore 10.00 | Saluti istituzionali

  • Leoluca Orlando, Sindaco del Comune di Palermo
  • Fabio Giambrone - Assessore all’innovazione del Comune di Palermo
  • Il ruolo dell’Ente Locale nel processo di trasformazione digitale verso l’Amministrazione aperta - Antonio Le Donne, Segretario Generale e Direttore Generale del Comune di Palermo

Ore 10.30 | La Trasformazione Digitale nel Paese, lo stato dell’arte. Intervista a tre

Ore 11.30 | Esperienze – Piattaforme e Servizi Pubblici Digitali a Palermo

  • App IO - cos’è e come funziona - Matteo De Santi, Team per la Trasformazione Digitale.
  • PagoPA - il sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione - Giuseppe Virgone, Amministratore Unico, PagoPA.
  • ANPR - l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, Mirko Calvaresi, Team per la Trasformazione Digitale.
  • Servizi Digitali nel Comune - Gabriele Marchese, Responsabile Transizione Digitale - Comune di Palermo.
  • I servizi digitali del comune di Palermo e l’Agenda digitale del PON METRO Asse 1 - Ing. Salvatore Morreale, Azienda comunale partecipata SISPI SpA per i servizi informatici del Comune di Palermo
  • I servizi digitali nella scuola, Filippo Ciancio, Ufficio Scolastico Regionale
  • Open Fiber - la Fibra Ottica FTH a Palermo, essenziale per i servizi di agenda digitale.

Pausa dalla 13.00 alle 15.00 Ore 15.00 | Sessione parallela: le Academy Servizi Pubblici Digitali

  • App IO (a cura di Matteo De Santi)
  • SPID (a cura di Ciro Spataro)

Ore 16.00 | Chiusura dei lavori

Il sistema di inviti a partecipare è avvenuto nel mese di ottobre 2019 tramite email dal Responsabile Transizione al Digitale alle categorie/ordini professionali e associazioni portatrici di interessi.

A questo link il comunicato stampa sul portale istituzionale per l’evento. Rassegna stampa: Linkedin Direttore Generale FPA (video), Servizi pubblici digitali dall'app IO a PagoPA: ecco cosa cambia per i cittadini (video PalermoToday), comunicato stampa del comune di Palermo del 31 ottobre 2019, Il futuro dei servizi pubblici è digitale, a Palermo giornata di formazione con “Forum PA” (video Blog Sicilia).


Rilascio carta identità elettronica. Dalla prima settimana di novembre 2019 il comune di Palermo avvia il rilascio della Carta d'Identità Elettronica, a seguito del subentro dell’anagrafe locale a quella nazionale ANPR (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente). La Carta d'Identità Elettronica (CIE) ha anche la funzione di identificazione digitale del cittadino (al pari del sistema SPID) per l’accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione.


Novembre 2019. Nella classifica ICity Rank 2019, stilata da ForumPA (relativa alle smart city italiane tra 107 comuni capoluogo), Palermo si è classificata 24° in riferimento agli indicatori della trasformazione digitale. Qui visualizzi la pagina con la classifica nazionale della trasformazione digitale.


2020


Dal gennaio 2020 le iscrizioni all’asilo comunale e alla scuola materna comunale si effettuano solo online grazie ad un nuovo applicativo reso disponibile ai genitori dei bambini: https://portalescuola.comune.palermo.it . A questo link il comunicato stampa del 3 gennaio 2020.


Dal marzo 2020, in seguito all’emergenza Covid19, una consistente percentuale dell’Amministrazione comunale espleta l’attività in Lavoro Agile e a tal fine è stato creato, dal Servizio Innovazione, un portale degli attrezzi digitali per facilitare le attività da remoto (https://sites.google.com/comune.palermo.it/lavoroagile).


Dal marzo 2020 i servizi dello Sportello Unico Edilizia Privata possono essere pagati con il servizio dei pagamenti elettronici PagoPA.


Da aprile 2020 è stato istituito un servizio di prenotazione online per la fruizione di spazi pubblici e servizi erogati dall’Amministrazione. Servizi Online per il cittadino - Prenotazione appuntamenti.


Da aprile 2020 è disponibile sul portale https://protezionecivile.comune.palermo.it/ un assistente virtuale che aiuta il cittadino nella comprensione di argomenti sull’emergenza sanitaria del Covid19.


Dal giugno 2020 è possibile accedere ai servizi online del comune di Palermo, oltre che con l’identità digitale SPID, anche con la Carta d’Identità Elettronica CIE.


Il 29 giugno 2020 la Giunta Comunale, con Deliberazione n. 149/2020 ha approvato il Piano comunale triennale per l'Informatica 2020-2022 in conformità al Codice dell’Amministrazione Digitale, di cui al D.Lgs. 82/2005 e successive modifiche e integrazioni, e al Piano nazionale triennale per l’informatica 2019-2021, pubblicato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AGID).

L”8 luglio 2020 in una conferenza stampa a Palazzo delle Aquile è stato presentato il Piano Triennale comunale dell’Informatica a cura dell’Assessore all’Innovazione Petralia Camassa, la Dirigente del Servizio Innovazione dott.ssa Licia Romano e il Direttore Tecnico della SISPI ing. S. Morreale.

A questo link un articolo mio (Ciro Spataro) sul piano con un focus sulle competenze digitali dei dipendenti pubblici e dei cittadini.


Dal 26 ottobre 2020 online il servizio di cambio domicilio. Consentirà ai cittadini di effettuare il cambio per l’intero nucleo familiare all’interno del territorio cittadino. La modalità di accesso online consente di assolvere, contestualmente, anche alle dichiarazioni TARI correlate al cambio di domicilio.


Dal 29 ottobre 2020 con la Delibera di Giunta n. 269/2020, l’Amministrazione avvia un’iniziativa informatica che consente all'Ordine professionale degli Avvocati l'accesso alla banca dati dell'anagrafe comunale e l’estrazione di certificati anagrafici. Il Comune rende disponibile al Professionista iscritto all’Ordine le seguenti tipologie di certificati anagrafici con “timbro digitale”: residenza; stato di famiglia. Alla data del 10 febbraio 2021, risultano estratti n. 5.282 certificati anagrafici.


Il 23 novembre 2020 è stato firmato l’Accordo tra Comune di Palermo e Camera di Commercio per l” adozione della piattaforma “Impresa In Un Giorno”. Il portale «ImpresaInUnGiorno» permette agli interessati la trasmissione al Suap di tutte le tipologie di pratiche di competenza dello stesso Sportello, guidati da un sistema esperto che conduce l’utente alla formulazione finale della pratica, allegando tutti i documenti necessari e permettendo il pagamento degli eventuali oneri con PagoPA fino alla firma digitale della stessa e all’invio al Suap del Comune di Palermo. Comunicato stampa.


Alla Società comunale in house per i servizi informatici, Sispi SPA, la certificazione ISO per la gestione delle informazioni personali. La Sispi il 9 dicembre 2020 ha ottenuto dall’ente di certificazione DNV GL – Business Assurance la certificazione ISO/IEC 27701:2019 per la gestione delle informazioni personali in ottemperanza al (GDPR). Certificato ISO.


Palermo scala 64 posizioni in un anno e si colloca al 13° posto tra le 107 città capoluogo italiane nella iCityRank 2020 (report a cura di FPA). Dal 77° posto del 2019 al 13° del 2020. Palermo consegue la doppia “A” nel rating della trasformazione digitale “avanzata”, risulta prima per gli “open data», ed è nella “top ten” per l’offerta dei «servizi on line» (8° posto complessivo, unico capoluogo metropolitano del Sud) e per la “trasparenza”(10°).


2021

Nel gennaio 2021 sono stati finanziati dalla Regione Sicilia due progetti di digitalizzazione del comune di Palermo, nell’ambito del Programma Operativo FESR SICILIA 2014-2020, Asse 2 Agenda Digitale. Il comune di Palermo, Servizio Innovazione nel maggio 2020 ha presentato la propria candidatura secondo gli avvisi dell'Asse 2. A questo link il comunicato stampa comunale. I due progetti (“realizzazione di una piattaforma di servizi di collaborazione inter-amministrativa” e “realizzazione di una piattaforma per la gestione documentale integrata nei sistemi verticali della PA”) vengono realizzati dalla Società in house per i servizi informatici SISPI SpA nel 2021 e 2022. Comunicato stampa del Comune del 13.01.2021.


Nel gennaio 2021 è stato redatto a cura del Servizio Innovazione, UO transizione al digitale, un catalogo delle attività relative ai procedimenti amministrativi, derivanti da un obiettivo del Segretario Generale assegnato ai dirigenti nel novembre 2020. Il personale degli uffici responsabili di procedimenti amministrativi ha compilato una scheda tabellare con le informazioni sul procedimento amministrativi gestito per competenza. Tutte le schede sono consultabili attraverso un comodo catalogo al seguente link. Le schede rappresentano la base informativa di partenza per la realizzazione di un servizio web di assistenza virtuale per la conoscenza dei procedimenti amministrativi e per la successiva creazione di una piattaforma digitale di gestione documentale trasversale agli uffici comunali (da realizzarsi nel 2021 e 2022 grazie a due progetti finanziati dal PO FESR Sicilia 2014-2020, Asse 2 Agenda Digitale).


Semplificazione e Innovazione Digitale, incontro del 22 gennaio 2021 - Ministero Innovazione Tecnologica e Digitalizzazione. Al minuto 1:00:00 un intervento sui risultati raggiunti dalla città di Palermo nel percorso di adesione alle piattaforme nazionali abilitanti all'erogazione dei servizi


Lo Sportello Unico per le attività Produttive (SUAP) nel gennaio 2021 avvia il servizio di ricevimento del pubblico in videoconferenza. L’utente può prenotare l’appuntamento attraverso il portale online «Super@» in uso da tempo, ricevendo in automatico giorno e ora dell’appuntamento ed il link di collegamento con la piattaforma «Google Meet».


Un articolo, data 4 febbraio 2021, del Ministero per l'Innovazione Tecnologica e la digitalizzazione, fa un sintetico report sull’adesione del comune di Palermo alle piattaforme nazionali abilitanti all’erogazione dei servizi locali (PagoPA, SPID, ANPR e app IO).


Da maggio 2021 le deliberazioni di Giunta comunale sono gestite attraverso l’utilizzo della stessa piattaforma informatica delle determinazioni. Ciò comporta l’ottimizzazione del processo di lavoro per l’intero ciclo di vita della deliberazione e una riduzione dei tempi.


Il 23 giugno 2021 è stato reso disponibile il nuovo sito web istituzionale del comune di Palermo. Novità:

  • Restyling grafico e nuove sezioni dedicate ai cittadini che potranno interagire con più facilità attraverso i «servizi per tematica» e con tutte le notizie che riguardano le circoscrizioni comunali con i servizi erogati e le informazioni territoriali utili.
  • La sezione dedicata alle Circoscrizioni: accedendo a quella di appartenenza, saranno disponibili tutti i servizi e le informazioni accessibili nella circoscrizione. La sezione successiva costituisce il vero core innovativo del sito web: “I servizi per tematica”.
  • Rispetta il requisito “mobile first” per una ottimale navigazione attraverso i diversi dispositivi mobili ed è stato progettato secondo le linee guida AGID per l’accessibilità dei siti web della PA.

Nel giugno 2021 viene realizzata da FPA per Dedagroup Public Services, (società in prima linea nello sviluppo delle nuove infrastrutture pubbliche digitali del Paese), e presentata al FORUM PA 2021, la pubblicazione edizione 2021 "Indagine sulla maturità digitale dei Comuni capoluogo”. L’indagine analizza il grado di maturità digitale dei 110 comuni italiani capoluogo sulla base di tre dimensioni:

  1. Digital public services, il livello di disponibilità online di 20 tra i principali servizi al cittadino e alle imprese;
  2. Digital PA, l’integrazione dei Comuni con le principali piattaforme abilitanti individuate dal Piano triennale per l’informatica pubblica (SPID, CIE, PagoPA, ANPR);
  3. Digital Openness, la numerosità e l’interoperabilità degli open data e la comunicazione con i cittadini attraverso i canali social.

49 le città italiane che nel 2021 hanno raggiunto un livello elevato di maturità digitale. Nella fascia alta, 39 comuni mostrano performance almeno sufficienti in tutte le tre dimensioni esaminate ed elevate in almeno una di queste: Aosta, Arezzo, Bari, Bergamo, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Cremona, Cuneo, Ferrara, Forlì, Genova, La Spezia, Lecce, Lecco, Livorno, Lodi, Lucca, Matera, Monza, Napoli, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Prato, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Siena, Torino, Trento, Treviso, Venezia, Vercelli, Verona, Vicenza.

Nel 2020 Palermo, scalando 64 posizioni in un anno, si era già collocata al 13° posto tra le 107 città capoluogo italiane nella iCityRank 2020 (report a cura di FPA). Dal 77° posto del 2019 al 13° del 2020.


16 giugno 2021, aggiornata l’app comunale PalerMobilità che ora consente la segnalazione di veicoli parcheggiati illecitamente negli stalli destinati a persone con disabilità.


Al giugno 2021 è stato reso disponibile il nuovo sito web istituzionale che rispetta il requisito “mobile first” per una ottimale navigazione attraverso i diversi dispositivi mobili ed è stato progettato secondo le linee guida AGID per l’accessibilità dei siti web della PA». La realizzazione del nuovo sito istituzionale ha come obiettivo, oltre che il restyling grafico, la reingegnerizzazione architetturale ponendo il cittadino al centro dell’attenzione, facilitando l’accesso ai servizi erogati dal Comune di Palermo.


Al giugno 2021 è stato compilato, in collaborazione con la società in house SISPI, il questionario AGID sulla rilevazione della spesa ICT del 2020.

E” stata altresì compilata, in collaborazione con la società in house SISPI, la scheda AGID sull’accessibilità delle APP del comune (ZTL, PalerMobilità, Librarsi). Riferimento al CAP1.PA.LA15 del Piano triennale AGID per l'informatica 2020-2022 (le PA devono pubblicare, entro il 23 giugno 2021, la dichiarazione di accessibilità per le APP mobili, tramite l’applicazione form.agid.gov.it).


Il 20 luglio 2021 è stata presentata pubblicamente la piattaforma informatica accesso atti e sportello digitale superbonus 110%. Istanze via internet in pochi clic per effettuare richieste agli uffici comunali sullo stato legittimo degli immobili, certezza sui contenuti e sui tempi delle richieste, risposte più rapide agli utenti, evidenza sulle pratiche in scadenza e istituzione di un servizio digitale a supporto degli utenti che, intendono usufruire del superbonus 110% e necessitano di acquisire gli atti edilizi relativi all’edificio.


Switch off credenziali proprietarie per l'accesso ai servizi online dei cittadini. Ad ottobre 2021 il comune di Palermo dismette il sistema di credenziali proprietarie per consentire l’accesso dei cittadini ai servizi online, in ottemperanza al Codice dell’Amministrazione Digitale (modificato dal Decreto Legge 76 del 16 luglio 2020, art. 24, sulle “semplificazioni”). I servizi online saranno accessibili ai cittadini tramite l’identità digitale SPID, CIE e CNS.

Il Codice dell’Amministrazione Digitale (modificato dal Decreto Legge 121 del 10.09.2021, art. 10, comma 7) ha previsto che con un nuovo decreto DPCM è stabilita la data dalla quale imprese e professionisti utilizzano esclusivamente le identità digitali SPID e CIE per accedere ai servizi online delle Pubbliche Amministrazioni. In tal senso il Comune di Palermo lascerà attivo il sistema delle credenziali comunali per l’accesso ai servizi online di riferimento per imprese e professionisti (SUE, SUAP, ecc.), fino a quando non sarà approvata la relativa norma che stabilirà la data per lo switch off per tali categorie.